Categoria: WordPress

Come velocizzare un sito in WordPress

Perché velocizzare un sito in WordPress?

Questa è senza dubbio una tra le domande più digitate dagli utenti che vogliono ottimizzare il proprio sito in ottica SEO. Ma perché è così importante velocizzare un sito in Worpress? A prescindere dalla piattaforma utilizzata, la velocità è oggi diventata d’obbligo in rete, sia per chi offre contenuti sia per chi ne usufruisce.

Pensate ad esempio ad un utente che naviga da smartphone o tablet e si trova a dover aspettare più di cinque minuti per visualizzare perfettamente una pagina web. Una situazione del genere si trasforma rapidamente in una pessima user experience, facendo diminuire drasticamente la possibilità che quello stesso utente torni a visitare il sito.

Lo stesso si può dire per chi naviga da laptop o desktop: la lentezza di caricamento è una vera e propria condanna per l’esperienza utente. Senza contare il fatto che un sito web lento ostacola l’azione dei motori di ricerca per quanto riguarda la scansione e il posizionamento del sito.

Come Creare un Sito Web con WordPress

Sei pronto e ti sei deciso a operare nel vasto mondo di internet ma, ancora oggi, non hai iniziato a creare il tuo portale? Ecco come procedere sfruttando WordPress, che ti consente di realizzare il tuo portale senza che possano esserci complicazioni di varia natura.

Aspetto e home page del sito web con WordPress

La creazione vera e propria dell’aspetto principale del tuo sito web, ovvero il tema che andrà a identificare lo stesso portale, è la parte fondamentale che ti consente di avviare il tuo portale.
Tieni presente due elementi fondamentali che devono condizionare la tua scelta finale in merito a questa selezione. Primo di questi è la tipologia di sito web che intendi creare: se si tratta di un semplice blog potrai puntare su un tema che sia piacevole e che riesca a rimanere abbastanza presente nella mente dei tuoi visitatori.

Come Installare WordPress su Hosting SiteGround: la Guida Completa

La realizzazione di un sito con WordPress è una attività ormai alla portata di tutti. Questa piattaforma offre un vasto catalogo di template gratuiti che possono soddisfare le più svariate esigenze. Per chi ha esigenze particolarmente elevate in termini di funzionalità e grafica, sono disponibili template più avanzati, acquistabili ad un costo contenuto. Tuttavia per gestire al meglio il tuo sito o blog, ti consigliamo di installare WordPress su uno spazio offerto da un servizio di hosting affidabile, come ad esempio SiteGround. In questa guida, troverai tutte le informazioni per svolgere senza difficoltà questa operazione.

WordPress e SiteGround

WordPress è un Content Management System (CMS), ovvero un servizio che consente di realizzare e gestire un sito web oppure un blog con estrema semplicità, senza quindi dover ricorrere alla programmazione delle pagine web. L’interfaccia grafica di WordPress è semplice, elegante ed intuitiva. La creazione di contenuti è estremamente agevole e accessibile anche a chi non è pratico di web-design. SiteGround è un fornitore specializzato nell’hosting servizi web. A giudizio di molti esperti è uno dei più efficaci per ospitare una installazione di WordPress. SiteGround propone diversi piani di abbonamento. L’opzione base prevede anche la possibilità di registrare gratuitamente il dominio che verrà associato al tuo sito web. Le attività che dovrai effettuare con SiteGround per attivare il tuo nuovo sito web sono sostanzialmente tre:

WordPress 4.9: Ecco tutte le novità della nuova Versione

WordPress è pronto ad accogliere la versione 4.9, che uscirà ufficialmente il 14 novembre 2017. Tra un mese quindi potremo scoprire tutte le novità del più famoso CMS, utile per lo sviluppo e la realizzazione dei siti web. Che cosa ci riserverà quest’ultimo aggiornamento? Di seguito ti forniamo una serie di punti importanti che ti prepareranno ad accogliere al meglio il nuovo “aspetto” di questo CMS.

WordPress 4.9: la nuova gestione

Una delle prime cose che potrai fare con la versione 4.9 di WordPress riguarda la modifica del tema, potendo salvare in bozze tutti i cambiamenti effettuati. In questo modo avrai la possibilità di revisionare tutto prima di pubblicare. Potrai così condividere l’anteprima con un’URL speciale, utile se la vuoi inviare a collaboratori o altri utenti. Potrai inoltre pianificare le modifiche allo stesso tema, così da programmare quando pubblicarle in automatico inserendo data e ora.

Come rimuovere la parola “Category” dall’URL delle Categorie WordPress

Molto spesso nella configurazione iniziale di WordPress impostando i permalink si utilizza una struttura dei permalink che include nell’URL sia il nome delle categorie, sia il nome del titolo dell’articolo, in questo modo: /%category%/%postname%/

Quando si va a crare una struttura dei permalink del genere, ottima per categorizzare meglio i contenuti però le pagine delle categorie hanno degli URL uguali a /category/nome-della-categoria. Per avere degli URL delle categorie più “puliti” si può optare per rimuovere la cartella “/category/” e fare in modo che le categorie abbiamo un URL unicamente del tipo /nome-della-categoria/. Ad esempio in questo sito, i post appartenenti alla categoria “WordPress” sono raggiunbilig all’URL https://www.wordcamp.it/wordpress/ che come puoi vedere non contienre la parola “category” tra l’URL del sito ed il nome della categoria.

Per fere ciò ci sono due soluzioni:

  1. Se utilizzi il plugin SEO Yoast, puoi andare nelle impostazioni avanzate selezionare il tab permalinks e alla voce “Rimuovi la base delle categorie (tipicamente /category/) dall’URL di categoria.” selezionare RIMUOVI (di default NON è impostata questa configurazione).
  2. La seconda soluzione è quella di installare il plugin Remove Category URL https://wordpress.org/plugins/remove-category-url/ che ti basterà semplicemente attivare e non richiede alcuna configurazione aggiuntiva, ed implementa in automatico un Redirect 301 dal vecchio URL delle categorie al nuovo.

WordPress in Italiano, ecco dove scaricarlo!

Hai un sito internet, un blog personale e hai appena ricevuto la notifica che ti segnala l’arrivo di un nuovo aggiornamento WordPress? Le versioni di WordPress in italiano, da scaricare con scadenze più o meno periodiche, permettono a ogni utente una completa localizzazione per il programma e in modo particolare per i temi standard con i quali personalizzare i tuoi contenuti sul web. Al momento, collegandosi sul sito ufficiale di WordPress è possibile trovare e scaricare l’ultima versione in italiano di WordPress. Tutto quello che dovrai fare è cliccare sul pulsante “Scarica” che trovi sulla destra. In pochi secondi avrai il tuo file zip con la versione WordPress 4.8.

Le procedure di aggiornamento di WordPress 4.8

Prima di aggiornare i plugin e un tema utilizzato verifica sempre che vi sia compatibilità con la versione che vai a installare. Ti consigliamo, qualora non avvenisse in modo automatico, di effettuare un backup completo del proprio sito prima di procedere con ogni operazione. In questo modo proteggerai sempre i tuoi contenuti e non perderai nulla di quanto creato e pubblicato.

Come installare WordPress in Locale con Xampp

WordPress è uno strumento importantissimo per chiunque voglia avere controllo totale sull’aspetto grafico di un blog, di un sito e delle sue funzioni. Questa piattaforma software di “personal publishing” e content management system è un mezzo molto utilizzato da chi lavora oppure opera sul web. E sfruttarlo al meglio permette di lavorare su uno svariato numero di potenzialità. Come saprai, grazie a WordPress potrai lavorare sulla creazione e distribuzione di un sito Internet, che si compone di contenuti testuali o multimediali. Spesso per massimizzare il lavoro e la gestione è consigliabile installare una copia di WordPress direttamente sul proprio computer, in modo da realizzare un blog offline, lontano da sguardi indiscreti del pubblico. Almeno in fase di test ovviamente, per assicurarsi che eventuali plugin non vadano a rovinare l’esperienza di lettura e condivisione da parte dei propri lettori. Insieme andremo a scoprire che cosa fare per poter facilmente avere questa piattaforma sul proprio computer.

Fase 1: installare XAMPP su Windows e Mac OS X?

Per iniziare devi collegarti al sito ufficiale di WordPress e scaricare l’applicazione ufficiale gratuita sul tuo computer. A quel punto dovrai seguire la fase di configurazione, proprio come faresti utilizzando la bacheca o il pannello di gestione del sito. In fase di installazione ti consigliamo di ricorrere a un mezzo facile e pratico come XAMPP. E’ una piattaforma software libera costituita da Apache HTTP Server; comprende MySQL, PHP e Perl e ha la possibilità di ampliarla con l’installazione di ulteriori plugin esterni, tra i quali figura anche WordPress. Collegati al sito internet di XAMPP e scegli il download relativo al sistema operativo del tuo computer. Troverai infatti sia la versione per Windows che per OS X e Linux.

Come Installare Google Analytics in WordPress

Hai installato il tuo blog WordPress e vuoi collegarlo a Google Analytics per monitorare le visite ed il comportamento degli utenti che arrivano ad esso? Devi sapere che vi sono almeno tre modi differenti per farlo, inserire il codice di tracking direttamente all’interno del tema nel codice dello stesso, inserirlo nelle opzioni di configurazione del tema o utilizzare un plugin. Ognuna di queste configurazioni ha vantaggi e svantaggi. Vediamo quindi il dettaglio di come procedere nelle tre modalità e quali sono i vantaggi e svantaggi di ogni soluzione.

1. Inserire il codice di tracking editando il tema utilizzato

Per inserire il codice di tracking di Google Analytics la prima soluzione è quella di farlo editando direttamente uno dei file che compongono il tema. Per fare ciò una volta loggato nella consolle di amministrazione di WordPress devi andare alla voce Aspetto -> Editor. Qui sul menu di destra che si apre devi cercare il file Testata del Tema (header.php) e cliccare sul relativo link. Ti si aprirà il codice sorgente di del file php che puoi editare.

WordPress Login

Se è da poco tempo che utilizzi WordPress può capitare che non ti ricordi quale sia la pagina cui effettuare il login per accedere al pannello di amministrazione del tuo blog realizzato tramite tale piattaforma oppure se hai creato un sito su wordpress.com senza installare la piattaforma su un tuo hosting, vediamo le due casistiche e come puoi fare per accedere.

WordPress installato su un tuo Server/Hosting

Se hai un hosting sul quale hai installato la piattaforma WordPress scaricandola da https://it.wordpress.org o direttamente tramite un servizio offerto dal tuo hosting la pagina di login per accedere al tuo sito web sarà raggiungibile all’indirizzo:

Temi e Template WordPress Gratuiti, Ecco dove trovarli

Se sei alla ricerca di un tema gratuito per il tuo nuovo blog realizzato con piattaforma WordPress sono molte le risorse cui fare riferimento per scaricare dei temi gratis sviluppati in maniera semi-professionale. Sebbene noi sconsigliamo l’utilizzo di temi gratuito per doversi motivi, capita soprattutto quando sei all’inizio di un nuovo progetto che una persona abbia la necessità di partire investendo un importo ridotto ed abbia la necessità di risparmiare su alcuni elementi quale il tema grafico.

I temi e template WordPress possono essere molto utili. I temi WordPress permetteranno di personalizzare la tua grafica web, creando stili unici ed inimitabili. In parole semplici, con i temi WordPress permetteranno di personalizzare l’aspetto delle pagine web. Il tema WordPress può essere di fondamentale importanza perché può attirare l’attenzione degli utenti, spingendoli a ritornare e a visualizzare sempre più pagine se il tuo tema è curato in ogni minimo dettaglio. Dopo aver scaricato un tema WordPress potrai semplicemente installarlo nelle impostazioni base del CMS, in particolare nella sezione “Aspetto”. Un template WordPress invece, rappresenta un modello predefinito che ti permetterà poi di inserire immagini oppure contenuti multimediali all’interno del sito. Infine, ricorda che è molto importante scegliere temi e template WordPress compatibili con la struttura del proprio sito web. Puoi effettuare la scelta identificando la tua struttura e selezionando il tema compatibile con PHP, HTML e CSS.